Sassi Matera
Sassi Matera



San Giovanni Battista

Unico esempio a Matera di chiesa preservata nella originaria architettura romanica sia all'interno che all'esterno, la chiesa di San Giovanni fu completata nel 1233 e inizialmente era conosciuta come Santa Maria la Nova e ospitava nove monache arrivate a Matera da Accon.
Essendo stata costruita fuori le mura della cittÓ, nel '400 la chiesa fu abbandonata, essendo il luogo ritenuto pericoloso a causa di frequenti scorribande.
Nel 1610 la facciata principale della chiesa venne inglobata nella struttura dell'ospedale costruito accanto e, nel 1695, finalmente venne riaperta al culto, con il nome attuale di San Giovanni Battista.
All'interno Ŕ possibile percepire l'originaria atmosfera medievale, grazie anche alla rimozione degli stucchi settecenteschi fatta eseguire nel 1926 dall'abate Marcello Morelli
CuriositÓ: sulla base di una colonnina presente in fondo alla navata sinistra, Ŕ possibile vedere l'iscrizione “DIE 29 DEC … INTERFECTUS COMES” che fa riferimento all'uccisione del conte Tramonato, avvenuta appunto il 29 dicembre del 1514.


Per informazioni sulle visite guidate a Matera e dintorni CLICCA QUI

Torna all'indice






Versione italianaEnglish versionPolska wersjaVersion franšaise




      san giovanni battista matera